Immagine di un disegno di una casa su una lavagnetta

Bonus prima casa 2023 per under 36: cos’è e come richiederlo

Acquistare casa è il sogno di molte giovani coppie.
Con l’arrivo del Covid19 abbiamo passato dei mesi chiusi in casa e una volta “liberi” chi non è potuto stare al fianco della persona amata ha cominciato a sviluppare il bisogno di far sì che questa situazione non si ripresenti più.
Già a partire da Maggio 2020 la nostra agenzia immobiliare ha registrato un’impennata di richieste per comprare casa (+67% su base annua confrontando il 2020 con il 2019 – tocchiamo un +99% se mettiamo a confronto il periodo che va da maggio a dicembre 2019 rispetto a maggio-dicembre 2020), non parliamo nemmeno degli affitti. Sempre più spesso la scelta ricade proprio sulla compravendita, sia perché fino al 2022 i tassi bancari sui mutui hanno raggiunto quote bassissime (situazione anomala), sia per il bonus prima casa 2023, cioè l’insieme delle agevolazioni emanate con il decreto sostegni-bis 73/2021 in vigore dal 26 Maggio proprio riguardante l’acquisto di una prima casa per gli acquirenti under 36 e prorogato fino al 31 Dicembre 2023.

In questi primi mesi dell’anno, la quota giovane si è affacciata sul mercato immobiliare con più timidezza proprio a causa dell’innalzamento dei tassi di interesse, ma seguendo attentamente l’andamento dell’Euribor nel tempo possiamo notare che attorno agli anni 2000 e 2008 sono stati raggiunti dei picchi ben più alti rispetto a quest’ultimo periodo.

Fonte FINTECH MEDIA FINANCE S.R.L. – https://www.fmediafinance.it/2022/09/15/andamento-dei-tassi-analizziamo-il-passato-per-ipotizzare-il-futuro/

Tornando invece alla normativa, la scelta da parte del Governo di prorogare il suddetto decreto permette ai giovani al di sotto dei 36 anni di usufruire di alcune agevolazioni economiche. Vediamole assieme e capiamo anche a quali requisiti bisogna rispondere.

Requisiti acquirente – Bonus prima casa

Se sei giovane e hai voglia di indipendenza, sono 3 i requisiti fondamentali per poter usufruire di tutte le agevolazioni del bonus prima casa 2023 che ti mette a disposizione questo decreto sostegni-bis.

  • Età inferiore ai 36 anni
  • ISEE inferiore a 40.000 €/annui
  • l’acquisto deve essere inerente la tua prima casa

Se ti riconosci in questi tre punti, molto probabilmente sei già a metà strada.

Vediamo ora però i dettagli:
– NON devi aver compiuto e non devi compiere i 36 anni nell’anno in cui l’atto viene stipulato;
– l’atto di compravendita deve essere stipulato entro e non oltre Dicembre 2023;
– devi presentare il modello ISEE relativo all’anno corrente e non deve superare i 40.000 €. Per redigerlo ci si può rivolgere ad un CAF, al proprio commercialista o autonomamente tramite il sito dell’INPS;
– l’acquisto in essere deve corrispondere alla tua “prima casa” ciò significa avere o stabilire la residenza nel Comune in cui si trova l’immobile, entro 18 mesi dall’acquisto; non puoi possedere un altro immobile acquistato con l’agevolazione prima casa o, se lo possiedi già, dovrai venderlo entro un anno dalla data del nuovo acquisto. Non essere titolari, nemmeno col coniuge, dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di un’altra casa nel territorio del Comune dove si trova l’immobile da acquistare.

Requisiti immobile – Bonus prima casa

Anche l’immobile individuato deve attenersi a determinati requisiti per poter usufruire del bonus prima casa 2023. In primis è fondamentale identificare la categoria catastale di appartenenza della proprietà e delle sue pertinenze controllando se rientrano in questi elenchi:

A/2 (abitazioni di tipo civile); A/3 (abitazioni di tipo economico); A/4 (abitazioni di tipo popolare); A/5 (abitazione di tipo ultra popolare); A/6 (abitazione di tipo rurale); A/7 (abitazioni in villini); A/11 (abitazioni e alloggi tipici dei luoghi) per quanto riguarda l’immobile principale.

C/2 (magazzini e locali di deposito); C/6 (per esempio, rimesse e autorimesse); C/7 (tettoie chiuse o aperte) per le pertinenze.

Attenzione al limite di una sola pertinenza per ciascuna categoria destinate a servizio dell’abitazione oggetto dell’acquisto agevolato, per esempio potrà rientrare nell’agevolazione fiscale un appartamento con un garage ed una cantina, ma nel caso di un secondo garage quest’ultimo sarà soggetto a regolare tassazione.

Agevolazioni economiche con bonus prima casa

Ora che i requisiti per l’accesso al bonus prima casa 2023 sono stati appurati, procediamo con l’analizzare le agevolazioni economiche destinate ai giovani.
Possiamo catalogarle in due gruppi:
– l’accesso al credito sull’acquisto della prima casa;
– esenzioni e benefici sulla tassazione applicata al momento del rogito.

Accesso al credito

La maggior parte dei giovani in cerca d’indipendenza con l’acquisto della propria abitazione, non riesce ad adempiere autonomamente, ci si può rivolgere allora al sostegno di un mediatore creditizio in grado di trovare la soluzione più adatta ad ognuno di noi suggerendoci l’istituto di credito corretto. Proprio con l’introduzione del Decreto sostegni-bis i giovani under 36 possono richiedere un mutuo di importo non superiore a 250.000 euro garantito dallo stato con il Fondo di garanzia fino all’80% e in alcuni casi la percentuale si estende al 100%.

Agevolazioni fiscali

Una volta scelta la vostra casa ed aver verificato in ambito economico la riuscita dell’acquisto non resta che “andare a rogito”.
Nel momento della sottoscrizione dell’atto notarile potrete usufruire anche delle seguenti agevolazioni fiscali:
– in caso di acquisto di un immobile usato, non verserete l’imposta registro (2%), ipotecaria e catastale (solitamente 50 € cad.);
– in caso di acquisto di una nuova costruzione, potrete usufruire di un credito d’imposta del 4% pari all’IVA solitamente applicata;
– esenzione dell’imposta di bollo;
– sconto del 50% sull’onorario notarile.

 

L’argomento trattato potrebbe risultare ostico in quanto ricco di nozioni da tenere presenti, speriamo di averlo semplificato per voi.
Tutte le 17 agenzie di impREsa restano a vostra disposizione per risolvere eventuali dubbi o curiosità riguardanti l’acquisto della vostra prima casa. Non esitate a contattarci!