Bonus Caldaia 2020: le informazioni che aspettavi - ImpREsa

Bonus Caldaia 2020: le informazioni che aspettavi

Sisma bonus, bonus casa, caldaia e condizionamento… sei in confusione?
Oggi, assieme a ImpREsa Immobiliare, capiremo qualcosa in più sul Bonus Caldaia 2020.

Il Bonus Caldaia è una detrazione fiscale approvata con la legge di bilancio 2020, appartenente all’Ecobonus e diversa in base all’efficienza energetica della caldaia installata.

La detrazione verrà divisa in 10 importi uguali e ognuno di questi dev’essere comunicato nella dichiarazione dei redditi, a partire dall’anno successivo alla spesa sostenuta. Inoltre, è necessario che il pagamento della caldaia avvenga tramite bonifico parlante, come previsto dal testo di legge dell’Ecobonus.

A chi spetta il Bonus Caldaia?

  • La detrazione del 65% spetta a chi sostituisce impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione di classe A, con l’installazione integrata di valvole di termoregolazione evolute, di classe V, VI o VIII o pompe di calore. Inoltre, può essere applicato il 65% anche a chi installa generatori di aria calda a condensazione;
  • il 50% spetta a chi installa una caldaia di condensazione di classe A, in sostituzione ad un impianto di climatizzazione invernale, svolgendo interventi di recupero del patrimonio edilizio e di miglioramento del risparmio energetico. Nel dettaglio, la sostituzione di una vecchia caldaia con una nuova è identificabile come intervento di manutenzione straordinaria, compreso in quelli soggetti a bonus e di conseguenza le relative spese sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi tramite 730 e Modello Unico.

Ricordiamo infine che per poter beneficiare del Bonus Caldaia 2020, alla data di richiesta detrazione, l’immobile deve essere esistente, accatastato o con richiesta di accatastamento in corso e che è possibile usufruirne fino al 31 dicembre 2020.