impresa partner unicredit    facebook linkedin Scarica l'App dall'App Store android-2!-- banner ebook piccoli6 -->

Blog: impREsa informa

L'upcycling, l'arte del riuso creativo

Informazioni sull'upcycling, il riuso creativo per la vostra casa e non solo

Con l’upcycling potete liberare la vostra creatività, trovare un momento da condividere con la vostra famiglia, evitare di produrre rifiuti tutelando l’ambiente attraverso la creazione di nuovi oggetti d'arredamento per la vostra casa oltre che a oggetti personali.


Cosa è l’upcycling

 I cactus di plastica di Veronika Richterova

L'upcycling consiste nel “riuso creativo” di un oggetto usato, che invece di essere buttato via può diventare con un po’ di creatività e applicazione un oggetto di diverso tipo pronto per un nuovo utilizzo. Spieghiamo meglio: una vecchia cornice ormai rovinata può essere utilizzata per creare un porta orecchini che vi aiuterà a tenerli ordinati e a portata di mano, mentre le cialde del caffè possono ad esempio diventare decorazioni per borse o usate per realizzare collane. Dagli oggetti di casa più piccoli e meno impegnativi a quelli più grandi: mobili fatti con vecchie casse di vino, pallet che diventano comodini, tavoli e divani. Gli oggetti vecchi anziché essere buttati acquistano nuova vita e rendono la casa più originale.

Foto: cactus realizzati con bottiglie di plastica dell'artista Veronika Richterova.


Differenza tra upcycling e riciclo e origine del termine


L’upcycling qui in Italia si confonde con il termine riciclo. Sono in realtà due concetti diversi.
L’upcycling infatti consiste nell’utilizzo di quello che diventerebbe un rifiuto per la realizzazione di un nuovo oggetto di più alto valore, mentre il riciclo prevede un processo industriale di trasformazione dello stesso.
Se esempi di upcycling li troviamo sin dalla notte dei tempi, il termine entra nel lessico nel 1994 tramite un’intervista all’ingegnere tedesco Reiner Pilz che ne esprime il concetto. Il termine trova poi diffusione nel 1997 nell’omonimo libro di Gunter Pauli, il fondatore della Blue Economy.


I vantaggi dell’upcycling


Non dovendo trasformare il rifiuto con procedimento industriale (come nel caso del riciclo) si ha un risparmio in termini di energia, così come il creare un nuovo oggetto da uno vecchio risolve il problema dello smaltimento dei rifiuti e evita l’utilizzo di nuove materie prime che a sua volta porta a minore consumo di energia e inquinamento.
Vi sono pagine internet e libri dedicati al riuso creativo, ma ognuno di noi può osservare gli oggetti di casa ormai rovinati e da buttare e pensare a quale uso alternativo ne potrebbe fare. E se avete l’idea ma non il materiale? Non è poi così impossibile oggi: il confronto con amici, tramite i social, i gruppi di baratto permette di trovare una giusta risposta alle vostre necessità.


I mercatini dell’upcycling a Treviso

logo open market treviso - mercato riuso creativo

A Treviso periodicamente si svolge l’Open market nello spazio riqualificato dell’ex caserma Piave in via Monterumici. Prossimo appuntamento questa domenica 29 ottobre 2017 con il mercatino del fatto a mano e del riuso creativo  e vintage dalle ore 10 alle 20.