risparmio bollette

Come risparmiare sulle bollette: trucchi e consigli

Capire come risparmiare su gas, luce e acqua contribuisce a risparmiare sulla spesa delle bollette. Conoscere le proprie abitudini di consumo permette, oltre a ridurre il costo in bolletta, di aiutare il bilancio familiare e contribuire in piccola parte alla lotta all’inquinamento globale.

Di seguito riportiamo alcuni trucchi per risparmiare sulla bolletta di luce e gas, ma anche acqua.

bolletta del gas

Come risparmiare sulla bolletta del gas

Il gas metano è una delle spese principali di ogni famiglia, viene utilizzato per il riscaldamento degli ambienti domestici, per cucinare e per produrre l’acqua calda.

Per poter risparmiare sulla bolletta del gas occorre prima di tutto analizzare l’efficienza del luogo in cui si vive e contenere i costi limitando il riscaldamento solo agli ambienti abitati.

Altro consiglio utile è di impostare una temperatura fissa che mantenga la costanza di 20°C evitando così inutili sbalzi termici. Se si desidera aerare i locali è consigliabile farlo di prima mattina per un massimo di un quarto d’ora, tempo sufficiente per il ricircolo dell’aria.

La manutenzione ordinaria della caldaia, oltre a essere obbligatoria per legge, è indispensabile per tenere monitorato il funzionamento corretto dell’impianto e permette di intervenire tempestivamente in caso di anomalie. Altra utile manutenzione è quella dei radiatori, ottimale sarebbe far uscire l’aria presente nelle tubazioni prima del loro utilizzo così da poter risparmiare sui costi della bolletta del gas. I caloriferi nuovi hanno già inserita anche una valvola termostatica (al posto della valvola manuale) che permette di abbassare fino al 15% le spese dell’impianto.

Una delle principali cattive abitudini è l’utilizzo improprio dell’acqua calda. Sia che si usi per lavare i piatti o per fare la doccia, ricordiamo che dall’esterno l’acqua arriva in casa ad una temperatura fredda e la caldaia si attiva per portarla alla temperatura desiderata. Ecco che installare dei riduttori di flusso sui vari rubinetti e sulla cornetta della doccia può contenere lo spreco di acqua e, di conseguenza, anche il costo della bolletta del gas scende.

Se sono previsti dei lavori di ristrutturazione nella tua abitazione, cerca di individuare la forma di riscaldamento alternativo più adatta al tuo immobile (camino, pannelli fotovoltaici, pompa di calore) e approfitta degli sgravi fiscali per ammortizzare le spese sostenute per i vari interventi finalizzati a contenere le dispersioni di calore come investire su infissi termoisolanti o pavimenti riscaldanti.

Ultimo consiglio su come risparmiare sulla bolletta del gas (ma non per questo meno importante) è confrontare le varie tariffe nel mercato libero e scegliere il piano più adatto ai propri consumi.

Come risparmiare sulla bolletta della luce

In ogni famiglia c’è un potenziale di risparmio basato sulle buone abitudini di consumo, per poter risparmiare sulla bolletta della luce occorre consumare meno energia elettrica.

Seguendo delle semplici regole che riguardano soprattutto l’uso di determinati elettrodomestici, si possono abbattere notevolmente i costi in bolletta.

  • Il frigorifero e il congelatore:non vengono mai disconnessi, perciò risultano gli elettrodomestici che consumano di più. Cosa fare per risparmiare sulla bolletta della luce? Valutate la loro classe energetica nel momento dell’acquisto, aprite le porte il meno possibile, conservate adeguatamente gli alimenti (per esempio niente cibi caldi, togliere gli involucri…) e regolate la potenza in base al clima esterno. È anche importante che il frigorifero non sia vicino al forno, a un termosifone o a una vetrata soleggiata.
  • Televisione: uno dei modi più efficaci per risparmiare sui costi in bolletta con questo dispositivo è disconnetterlo quando non lo stiamo utilizzando(lasciarlo in standby costa – questa regola vale in generale e si consiglia l’utilizzo di una multipla con interruttore).
  • Lavatrice: si consiglia di lavare i capi a bassa temperatura (dove possibile) perché il dispendio energetico di questo apparecchio deriva dal riscaldamento dell’acqua.
  • Asciugatrice: con l’arrivo della bella stagione è meglio optare per il buon vecchio stendibiancheria. Se proprio non riuscite a rinunciare ad avere asciugamani sempre morbidi e profumati, oppure non avete tempo o spazio,per ridurre la spesa, si consiglia di centrifugare prima i capi.
  • Lavastoviglie: Come per la lavatrice, la maggior parte del suo consumo di energia avviene durante il riscaldamento dell’acqua. Cosa consigliamo per risparmiare sulla bolletta della luce? Utilizzare programmi ECO, pulire i filtri e tenere una corretta manutenzione.
  • Forno: è uno degli elettrodomestici che consuma di più per la produzione di calore, per questo motivo si consiglia, come misura di risparmio, di spegnere completamentel’apparecchio per sfruttare il calore che si accumula durante gli ultimi minuti di cottura di una pietanza e di non aprire lo sportello durante l’uso.
  • Computer: prima della pandemia il consumo di energia in casa poteva essere residuale, ma con il telelavoro, quante ore lo usiamo? Attenzione anche con la ricarica di tablet e cellulari, se li scolleghi e la spina è ancora collegata alla corrente, consumerà energia.
  • Altri piccoli elettrodomestici:il microonde, la caffettiera, l’aspirapolvere o il ferro da stiro sono alcuni degli elettrodomestici che producono più consumi, poiché pur avendo una bassa potenza, generano calore.

bolletta acqua

Come risparmiare sulla bolletta dell’acqua

Dopo essere intervenuti su gas e luce, è tempo di ridurre anche i consumi di acqua. Di seguito troverai dei suggerimenti per imparare come risparmiare sulla bolletta dell’acqua.

Prima ancora della cucina, il bagno è la stanza in cui avviene il maggior spreco di acqua, cosa fare allora per limitarlo?

Si consiglia di inserire dei riduttori di flusso in tutta la rubinetteria, soffione della doccia compresa.

Sarebbe preferibile l’uso della doccia rispetto a quello della vasca prestando particolare attenzione nel chiudere il rubinetto mentre ci si insapona (idem per quanto riguarda il lavaggio dei denti).

Puntare al risparmio idrico anche con la scelta della cassetta del water, esistono getti con capacità di 6 litri anziché 12 litri.

Per quanto riguarda l’utilizzo della lavatrice, il consiglio è quello di sfruttare i kg di carico, dosare bene il detersivo (meglio se ecologico), scegliere programmi veloci e a 30°.

Deumidificatori portatili e condizionatori danno la possibilità di accumulare l’acqua, usare proprio quell’acqua per riempire il ferro da stiro aiuta a risparmiare sulla bolletta dell’acqua. Se invece usiamo l’asciugatrice, la vaschetta dell’acqua presenta dei residui di detersivo e può essere utilizzata in parte per lavare i pavimenti.

Usare la lavastoviglie, purchè sia di classe A, riduce notevolmente i consumi di acqua rispetto al lavaggio a mano delle stoviglie. Per sfruttare il pieno carico si consiglia di lavare a mano solo le pentole, possibilmente riutilizzando anche l’acqua di cottura della pasta che funge da sgrassatore naturale.

Come ultimo trucco per risparmiare sulla bolletta dell’acqua, quando possibile, provare a posizionare alcune bacinelle per raccogliere l’acqua piovana e annaffiare poi le piante che necessitano cure. Questo metodo è utile al tuo portafoglio ma soprattutto alle tue piante da appartamento in quanto l’acqua piovana è ricca di sali minerali per loro terriccio.